Skip to content

Vademecum di resistenza creativa: 5 modi per allenare la creatività

modi per allenare la creatività

Oggi, caro musicista, avremmo voluto incontrarti in qualche piazza italiana per festeggiare insieme a suon di musica la giornata dei lavoratori. Invece siamo qui, a cercare le parole giuste per celebrare questa ricorrenza almeno virtualmente.

Forse, in un momento di crisi e paura come quello che stiamo attraversando, l’unica cosa sensata da fare è ricordarti quanto sia prezioso quello che hai scelto di fare nella vita!

Lo sai che l’arte fa bene? Che ci sono tantissimi motivi per cui fare spazio alla creatività nella propria vita è un’ottima idea?

Oggi ti proponiamo allora il nostro personalissimo vademecum, pensato appositamente per te che di mestiere sei artista. Di seguito ti illustriamo cinque buone ragioni per ritagliarti dei momenti di “resistenza creativa“, così da migliorare la qualità della tua quotidianità, in quarantena e non solo.


Sei pronto a prendere appunti? ↯


1)   Tenere allenata la creatività ti aiuta a sviluppare nuove strategie di problem solving: il pensiero creativo permette di risolvere problemi dandoti la possibilità di imparare a guardare le cose da più punti di vista, di immaginare più scenari possibili, e in questo modo riuscire a trovare soluzioni originali ed efficaci per far fronte alle tue difficoltà.

Ricorda: il processo creativo favorisce la formazione di nuovi collegamenti neuronali, stimola l’apprendimento e in generale potenzia le funzioni cognitive.


L’arte per qualcuno sembra un gioco da bambini, oppure solo un passatempo, invece è una cosa seria!


2)    Il tempo dedicato all’arte ti distrae: mantenendo l’attenzione sul compito creativo metti a “tacere” i pensieri negativi e le preoccupazioni.

Spegnere il chiacchiericcio mentale e lasciar fluire le emozioni attraverso la creatività produce piacere, uno stato di benessere globale, riduce lo stress e la noia.


Proprio quello di cui hai bisogno in quarantena, no?


3)    La creatività aiuta a migliorare anche le capacità relazionali: ti aiuta a sviluppare l’empatia e l’ascolto attivo, privo di giudizio, migliora la comunicazione interpersonale e rafforza i legami, soprattutto quando l’esperienza è condivisa. Quindi cosa aspetti, organizza un jam session con la tua band. Hai solo l’imbarazzo della scelta in quanto a piattaforme per la videoconferenza!

4)    Come avrai capito, la creatività non è una capacità preconfezionata e rara, dono di pochi privilegiati, ma al contrario può essere coltivata e sviluppata. 

Insomma, il talento è importante, ma non basta!

La creatività è alimentata dalla conoscenza e dall’impegno. Essere curiosi, approfondire, studiare, praticare l’immaginazione e viaggiare con la mente ti porta a cambiare, ampliare i tuoi orizzonti uscendo da copioni prestabiliti.

Quindi, allenare la creatività ti arricchisce e determina una crescita personale a trecentosessanta gradi. Forse queste giornate vuote rappresentano l’occasione giusta per lanciarsi nella sperimentazione di qualche nuova attività, il tempo non manca.

5)    La creatività è una risorsa importante quando parliamo di emozioni. Attraverso l’espressione artistica puoi contattare, esprimere e riconoscere le tue emozioni.
Il linguaggio simbolico, caratteristico dell’arte, ti consente di condividere ciò che provi senza bisogno di parole. Inoltre, realizzare qualcosa produce soddisfazione e quindi migliora l’autostima.

Quindi, ascolta tanta musica, suona, canta, leggi, scrivi, studia ed esplora…esprimiti! Anche se in questo momento vedi tutto nero, non mollare!

Anzi, approfittane per coltivare e allenare la tua creatività…chissà che non nasca proprio adesso il tuo progetto più bello!

«La cosa importante di una bicicletta – o del pensiero creativo – è stare in movimento; il freno – o pensiero negativo – è soltanto un meccanismo di sicurezza.» Edward De Bono

 

Ma come fare?

Oggi ci sentiamo particolarmente generosi e ti suggeriamo 5 modi semplici e divertenti per allenare la tua creatività, senza bisogno di uscire da casa:

☀  ESCI DALLA TUA COMFORT ZONE: iscriviti ad un corso online per imparare qualcosa di totalmente nuovo rispetto ai tuoi abituali interessi.

☀  ORGANIZZA IL TUO SPAZIO: ripulisci casa e butta via le cose che non usi, riordina cambiando la disposizione di mobili e soprammobili.

☀  MUOVITI: se ti senti bloccato in un progetto, prendi una pausa e muovi il tuo corpo. Può bastare una passeggiata in giro per casa oppure vai a fare la spesa o a gettare la spazzatura. Rimettiti all’opera al rientro e vedi se ti si è accesa qualche lampadina!

☀  CAMBIA PROSPETTIVA: e ancora, se sei bloccato in una situazione o c’è un problema che non sai come affrontare, mettiti nei panni di qualcun’altro. Pensa a cinque persone per te significative (colleghi, familiari, modelli) e per ciascuno di loro prenditi qualche minuto per pensare a come affronterebbero quella stessa situazione, cosa penserebbero e cosa farebbero. Al termine dell’esercizio avrai un bagaglio di possibilità nuove da cui attingere e da mixare creativamente in base alle tue necessità.

☀  SCARABOCCHIA: tieni un blocco e una matita vicino alla tua postazione di lavoro per lasciar andare la mano ogni tanto oppure puoi fare un gioco molto divertente: disegna dieci cerchi (oppure altre forme geometriche) e trasformali, disegnando, in altrettanti oggetti.

!Suggerimento Bonus !


SCRIVI:
prova a scrivere ogni giorno, per una settimana, brevi storie di massimo 100 parole ciascuno. Per aiutarti, puoi anche selezionare delle fotografie che ti colpiscono e provare ad immaginare la storia che raccontano.

Speriamo che questi modi per allenare la tua creatività ti siano stati utili!

Facci sapere come va quando li avrai messi in pratica.

Noi, intanto, ti abbracciamo forte e aspettiamo trepidanti il momento in cui potremo ritrovarci sotto al palco di un tuo concerto.

 

 



di Tiziana Teperino